IL POLO PRODUTTIVO

Il progetto "Un Carcere al Lavoro" di cui questa iniziativa fa parte è stato promosso e sostenuto dalla Città, a seguito del Protocollo d'intesa siglato da tutte le Imprese Cooperative presenti all'interno della Casa Circondariale "Lorusso e Cutugno" con la Direzione del Carcere per la costituzione del "Polo Produttivo " del Carcere . Il "Polo Produttivo" nasce perciò in un contesto, per così dire, partecipato, frutto di un percorso condiviso che vuole guardare al carcere non solo come al luogo di espiazione della pena ma anche come occasione di formazione e recupero, che vuole porre all' interesse di tutti i cittadini e delle stesse forze economiche produttive un diverso utilizzo della detenzione, attraverso l'implementazione di iniziative imprenditoriali che coinvolgano persone in esecuzione penale.

Le imprese cooperative che interpretando e facendosi carico delle esigenze dei loro portatori di interesse (i clienti, i dipendenti, i soci, i fornitori e la collettività) soddisfano anche le attese sociali ed ambientali del contesto in cui vivono, fanno una scelta aziendale di responsabilità sociale e di solidarietà, ma anche di sviluppo perché difficilmente si costruisce una società avanzata senza rapporti inclusivi anche con i soggetti che sono al margine della società. Inoltre le cooperative del Polo svolgono attività di accompagnamento e orientamento nei confronti dei lavoratori detenuti non solo durante il periodo detentivo ma anche, con l'accompagnamento nella ricerca di una collocazione lavorativa e/ o abitativa, nel momento della delicata fase dell'uscita dal carcere.

avanti >