work in progress

Progetto di:
Emanuela Avventuroso
Bianca Sacaleanu
Valentina Mometti

Concept:
La scelta lessicale è ricaduta sulla parola "progresso" in quanto le associazioni che lavorano all'interno della Casa Circondariale di Torino, aiutano i detenuti ad affrontare un percorso di crescita e a lavorare sulla propria persona durante il loro periodo di detenzione.
Da qui il nome "work in progress".
Per quanto riguarda il nome, si è deciso di utilizzare un font semplice ma d'impatto come l'Helvetica Bold; invece la parola "progress", per darle un senso di dinamicità, è stata realizzata mediante la variante Helvetica Bold Oblique.
Le iniziali delle tre parole sono state raggruppate in un unico simbolo per dare un senso di unità e armonia. Il simbolo è costituito da un'unica linea crescente per rappresentare il percorso di crescita intrapreso dal detenuto durante il periodo di lavoro temporaneo.

Specifiche:
Font utilizzato: Helvetica Bold; Helvetica Bold Oblique.